Libreria mon amour

  • 04 luglio 2019

Gli esperti dicono sia il mobile dell'anno.

Per noi, è la perfetta interpretazione della divisione degli spazi in maniera flessibile. Non solo contenitore di libri, ma elemento di design utile e versatile.

All'ultimo Salone del Mobile ne abbiamo viste di tutti i tipi: prive di schienale, da parete, autoportanti da sistemare al centro stanza per creare divisioni fra diversi ambienti. Le librerie, oggi, sono complementi d’arredo con nuove funzioni: utilizzate come testiera del letto o come elemento divisorio tra due stanze, sono considerate un nuovo elemento di design e, oltre alla funzione di contenere e mettere in mostra i nostri libri, rappresentano un comodo supporto per piante e oggetti

Le nuove tendenze propongono librerie dal design minimalista, dotate di una struttura leggera e sottile, ma anche versioni dall'importante presenza scenica, con ripiani asimmetrici o inclinati, realizzate in materiali diversi e in contrasto con la cornice del mobile..

L'innovazione è rappresentata dalle cosiddette librerie “rotanti”

Con struttura girevole, riescono a sfruttare al meglio una zona angolare della casa e possono contenere una grande quantità di libri ed oggetti. Posizionate lungo la parete, in prossimità di un passaggio fra ambienti, possono aprirsi – manualmente o elettricamente - come una porta rotante mostrando la stanza adiacente.